giovedì 31 dicembre 2009

Buon 2010!

Oggi un cliente ha esordito più o meno con queste parole: “ è solo un’altro anno che passa, e la gente festeggia pure!” – Alla faccia dell’anima della festa!”
In effetti si può vivere questa giornata con spirito diverso, la maggior parte delle persone lo fa con frenesia per la serata, correndo tra negozi, allestendo tavolate o curando gli ultimi dettagli ornamentali di se stessi. Poi c’è chi lo vive come un giorno qualunque, chi con spirito del sopravvissuto, chi con lo skazzo del dover festeggiare per forza, chi stilando bilanci e chi promettendosi cambiamenti.
Personalmente vivo il tutto come un’altra occasione per far festaccia con gli amici e le persone care, ma non sono immune a quei pensieri che definisco da “fine anno”. Diciamo che la sensazione è sempre, un po’, quella della partenza per un viaggio, si ha di fronte un anno nuovo e le valigie piene di sogni, propositi e scongiuri. Ci si lascia alle spalle un altro anno carico di gioia, tristezza, passi avanti e passi indietro, ma in fondo non si va da nessuna parte, il più è non rendersene conto!

domenica 27 dicembre 2009

Tornano i Lostprophets

A 4 anni da "Liberation Transmission" , terzo album della band Gallese, è atteso per i primi mesi del 2010 l'uscita di The Betrayed.
Dal 2001, l'anno della consacrazione grazie al mitico Thefakesoundofprogress, i Lostprophets sono molto cambiati, si sono ammorbiditi nel carattere, percorrendo strade più contaminate e melodiche, senza perdere però quel "tocco" energico che li ha sempre costaddistinti. Si parla anche di una loro data in Italia verso il mese di Aprile! La butto li! Combinamo?

giovedì 24 dicembre 2009


Ci sono tanti motivi per sentire il Natale e altrettanti per non sentirlo affatto, ma a volte basta scegliere quelle giusti per regalarsi un momento di gioia. Tanti auguri a tutti!



Così questo è il Natale,
e cosa hai fatto?
un altro anno è passato
ed uno nuovo è appena iniziato
e così questo è il Natale
spero che ti diverta
con il più vicino e il più caro
col più vecchio e il più giovane

un felice Natale
e un meraviglioso anno nuovo
speriamo che sia davvero un buon anno
senza alcuna paura

e così questo è il Natale (la guerra è finita)
per i deboli e per i forti (se lo vuoi)
per i ricchi e per i poveri (la guerra è finita)
il mondo è così sbagliato (se lo vuoi)
e così buon Natale (la guerra è finita)
per i neri e per i bianchi (se lo vuoi)
per i gialli e per i neri (la guerra è finita)
fermiamo tutte le guerre (adesso)

un felice Natale
e un meraviglioso anno nuovo
speriamo che sia davvero un buon anno
senza alcuna paura

così questo è il Natale (la guerra è finita)
e cosa hai fatto? (se lo vuoi)
un altro anno è passato (la guerra è finita)
ed uno nuovo è appena iniziato (se lo vuoi)
e così questo è il Natale (la guerra è finita)
spero che ti diverta (se lo vuoi)
con il più vicino e il più caro (la guerra è finita)
col più vecchio e il più giovane (adesso)

un felice Natale
e un meraviglioso anno nuovo
speriamo che sia davvero un buon anno
senza alcuna paura

la guerra è finita, se lo vuoi
la guerra è finita, adesso

buon Natale.

sabato 19 dicembre 2009

Regali di Natale?

Ora posso anche essere d'accordo sul fatto che non tutti sentano lo spirito Natalizio, che è quasi utopico pensare che il mondo si trasformi in un grande polpettone di buoni principi, ma "ricevere" la visita dei ladri a pochi giorni dal Natale mi sembra piuttosto fuori luogo.
Saltando a piè pari commenti ed impressioni sull'accaduto, con l'amaro in bocca di chi è in bilico tra una crescente sensazione di impotenza e la rassegnazione di essere in mano a chi forte della propria immoralità si può permettere simili bastardate, mi corazzo per mantenere un po' di quello spirito Natalizio, che grazie al nostro piccolo Tommy Rock ero tornato a sentire!

giovedì 17 dicembre 2009

venerdì 11 dicembre 2009

Primi nomi per Rock am Ring

Rock am Ring è uno dei più grandi festival Europei, che si svolge la prima settimana di Giugno a Nürburgring in Germania. Chi come me c'è stato (2 volte!), ogni anno aspetta con ansia le scalette, zeppe di nomi imponenti, capaci di trascinare nella piccola cittadina dispersa fra i boschi, fiumi di persone (oltre le 500.000), che campeggiano tra le pinete, convivono con le temperature non proprio tropicali e consumano tonnellate di birra e Bradwurst (con le ottime specialità del posto :)).
E' davvero un'evento che consiglio a chiunque abbia un minimo di resistenza fisica, non ci sono grosse comodità al di fuori dell'autodromo (in tenda fa freddino, in camper si stà meglio, ma si è spesso a mollo nel fango) e si parla di ore sterminate di musica continua, suonata su tre palchi contemporaneamente, che ti costringono a macinare km a piedi da uno stage all'altro!
La musica è fondamentalmente Rock, dall'heavy del palco più piccolo ai big di quello centrale (che spesso e volentiri trasmettono su MTV live).
Naturalmente si ha a che fare con il rigore e l'organizzazione tedesca, garanzia di un sistema a dir poco perfetto, pulito e ordinato che permette la convivenza di tante persone, di estrazione e gusti opposti, senza (nei miei due anni di partecipazione) vedere una sola rissa o poter muovere una sola critica! Ecco alcuni nomi, i primi dei quali saranno gli headliners delle tre giornate: fate voi!

Muse
Rammstein
Kiss
Airbourne
As I Lay Dying
Bullet For My Valentine
Editors
Gogol
Bordello
Gossip
Jan Delay & Disko No. 1
Kasabian
Motörhead
Rise Against
Sportfreunde Stiller (unplugged)
Volbeat
u.v.m.

martedì 8 dicembre 2009

X-Marco!

Si è conclusa la terza edizione di X-Factor, (seconda in un anno?!?) che dopo aver consacrato Giusi Ferreri e Noemi ora ci riprova, finalmente con un vincitore anche effettivo. Infatti è stato incoronato Marco, pupillo di Morgan (tanto per cambiare..) e possessore di un talento smisurato. Nonostante le tante critiche che si potrebbero muovere ai così detti Talent Show, X-Factor continua a far centro, spesso un po' carente di ascolti, ma certamente capace di mettere la musica al centro del programma, lasciando in secondo piano le vicende personali e private dei protagonisti, anomalia non da poco in un palinsesto invaso da Reality.
In finale sono arrivate le nostrana Yavanna, il caldissimo Giuliano (azzardo che ne sentiremo parlare!) e l'alieno Marco. Vi invito a sentirlo e non solo per la sua estensione vocale (da eccellenza internazionale per citare il grande Elio) ma per tutte le qualità che appartengono a questo ragazzo. Con la speranza che non venga inghiottito dal piattume discografico, ma che per un talento del genere venga scelta una strada all'altezza, onore al merito e bando alle ciance, se uno è bravo va davvero riconosciuto!

Piccola chicca, l'ennesima invasione sopra le righe degli Eli!


venerdì 4 dicembre 2009

Arriva il Cobra D’oro!

La storia dei Limp Bizkit è molto interessante (se volete fate un salto su Wikipedia per un’infarinatura) e segna profondamente il carattere di questa band esplosiva.
Dal 1997 a oggi hanno inciso 5 dischi, ognuno molto diverso dall’altro, passando dalla graffiante rabbia di Three Dollar Bill Y'All , al potente e contaminato Significant Other , al celeberrimo e “tamarrissimo” Chocolate Starfish and the Hot Dog Flavored Water, al maturo e più melodico Results May Vary (unico disco orfano del “multicolor” Wes Borland), allo zoppicante The Unquestionable Truth (Part 1) che segna nel 2004 il ritorno, non brillantissimo alla formazione originale.
Dopo 5 anni di pausa, per tutto il 2009, Durst e soci, sono tornati sul palco di tutto il pianeta e per il 2010 hanno annunciato l’uscita del loro sesto album dal titolo sfavillante di: Gold Cobra!

“Riveleremo il significato del titolo nelle prossime settimane. I cobra sono velenosi. Avrei voluto un titolo più lungo e più ridicolo, ma ‘Gold Cobra’ è quanto basta per noi in questo momento“. Fred Durst.

martedì 1 dicembre 2009

Telefilme: Che supermaxieroi!! (1981-1983)



Visto che Gianluca non ne ha mai scritto, pur ricordandomelo a voce, ecco a voi RALPH, SUPERMAXIEROE!!
La serie prodotta per la ABC dal 1981 al 1983, conta ben tre stagioni, poi interrotte e mai più riprese (se non con un fallimentare tentativo qualche anno dopo, ma senza William Katt).
La trama si snoda attorno al protagonista Ralph Hinkley (William Katt), insegnante dall’animo buono che riceve, durante un’incontro ravvicinato con gli alieni, un costume capace di infondergli poteri straordinari. Questo costume (rosso fuoco, con tanto di mantello e stemmino pettorale) è accompagnato da un pratico “libretto di istruzioni” che il buon Ralph riesce a smarrire.
Così in ogni puntata, il neo-supereroe in prova, assieme alla fidanzata Pam (la bellissima Connie Sellecca) e il poliziotto Bill Maxwell (Robert Culp), si prodiga in eroiche imprese spesso condite da incidenti e strafalcioni, causati proprio dall’utilizzo a tentativi dei suoi poteri.
Trasmesso da Italia1 fino al 1991, Ralph Supermaxieroe non ebbe lo stesso successo Usa, dove con buone probabilità, ritornerà presto grazie ad un fumetto a lui dedicato.